Goloso e Curioso
BILANCIO 2016 DARIO LOISON DÀ I NUMERI

BILANCIO 2016 DARIO LOISON DÀ I NUMERI

Con un fatturato in continua salita, +5% rispetto al 2015, e con un export che supera il 45%, in Loison si cresce grazie alla destagionalizzazione e al riposizionamento del Brand nel segmento Luxury Food. Collezioni che si rinnovano ogni anno, presenza consolidata nelle maggiori fiere e disintermediazione sono alcune delle strategie del “Sistema Loison”. Cresce la richiesta di visite aziendali da parte delle università e aumentano  riconoscimenti e premi che testimoniano l'eccellenza del Made in Loison. La piccola azienda artigiana di Costabissara, in provincia di Vicenza, ha chiuso il 2016 realizzando un fatturato di 8,5 milioni, con un incremento di oltre il 5% rispetto al 2015. “Considerando una capacità produttiva limitata per volontà aziendale, l'aumento del fatturato è dovuto principalmente alla strategia di destagionalizzare del Panettone: spostando quindi la produzione in altri momenti dell'anno le vendite sono cresciute in maniera intelligente” spiega Dario Loison. Il 45% del fatturato del 2016 è realizzato sui mercati esteri, paesi lontani geograficamente ma molto vicini al gusto italiano e orientati al made in Italy di qualità. Se nel 2015 i paesi interessati erano 55, il 2016 vede  sviluppare e consolidare la richiesta verso Canada, Australia e Taiwan, e crescere in 58 nazioni, tra le quali nuovi e insoliti Paesi come Ghana, Zambia, Montenegro. “Tutto questo è dovuto anche ad una cambiamento organizzativo interno - continua Dario Loison – e ad un riposizionamento verso l'alto del Brand grazie ad attività di Trade Up, collocando e riconoscendo il Panettone Loison nel segmento Luxury Food”. Oltre ai lievitati da ricorrenza, cresce la richiesta per la Biscotteria Loison, piccole delizie offerte sia in confezione regalo che in monoporzione, grazie ad un'attività di branding sempre più spinta, dove il posizionamento e lo sviluppo del marchio non sono assolutamente secondari rispetto al prodotto stesso. 17 le collezioni di Pasqua e altrettante quelle di Natale, per un totale di 34 collezioni realizzate in Loison nel 2016. Tra i prodotti natalizi ben 10 sono collezioni novità, ovvero il 60% del catalogo.  Tutto questo avviene con il sapiente uso dello storytelling nel packaging e con il cambiamento del design che si innova ogni anno, ed è possibile solo grazie a costanti studi, ricerche e progettazione da parte di “Sonia Design”, Creative Design Lab di Loison, che sta acquisendo una propria forza e un’identità ben precisa. Dal 1992, quando Dario è entrato a condurre l'azienda, la presenza dei prodotti Loison è stabile ininterrottamente presso le più importanti fiere di settore e di nicchia, assistendo il cliente in modo innovativo. Anche per il 2016 è stata consolidata la presenza Loison per la presentazione delle nuove collezioni presso Taste (Firenze), Vinitaly (Verona), Cibus (Parma),  Salone del Gusto (Torino) e Merano Wine Festival (Merano). Novità 2016 Golosaria , 1° edizione del Veneto che si è tenuta a Bassano del Grappa. Il 2016 ha visto pubblicare 2 libri che esprimono l’unicità e i valori Loison, anche se in stili e chiavi di lettura ben differenti: “Il senso della lumaca e altre storie” - a cura di Gino Bortoletto (Slow Food Editore) “Con le vostre chiavi - Storie di imprese significanti” a cura di Alessandro Cinquegrani (Kellermann editore)

Claudio Zeni

Tutti gli articoli >

ZeniClaudio
Bilancio 2016 dario loison dÀ i numeri

ZeniClaudio

ZeniClaudio

Claudio Zeni, laureato in Letterature e Lingue straniere è nel mondo del giornalismo dall’età di 18 anni. Appassionato di sport, enogastronomia e turismo collabora con media locali, nazionali ed internazionali di settore. Tra i principali riconoscimenti giornalistici assegnatigli si ricorda il premio nazionale Gennaro Paone consegnatogli a Roma dal direttore generale dell’Enit, il I.o premio giornalistico nazionale ‘Strada del Vino del Recioto e di Gambellara’,  il I.o premio ‘Primavera del prosecco’, 'Amici della Chianina', 'Premio Tarlati', 'Scandiano', 'Sant'Angelo in Vado, 'Apicio', 'La bisaccia del tartufaio', 'Burson'. Per quattro anni ha seguito l’Hong Kong Food Festival e per due ha coordinato la manifestazione nazionale Top of Golf finalizzata alla proclamazione del miglior ristorante della ‘Wine Tour Cup’ dell'Associazione 'Città del Vino'. Coordinatore della giuria e dei cuochi del concorso culinario ‘Tartufo d’oro’ di Gubbio’. Unitamente al Presidente dei Cuochi di Arezzo organizza il concorso  'Penne bruciate', giornalisti ai fornelli dove a vincere è il 'piatto peggiore'. Autore con Leone Cungi del libro ‘Sport e società a Monte San Savino (Un secolo di storia sportiva e tradizioni sul borgo toscano). 

Inserisci il tuo commento

Titolo
Commento rilasciato da
Email
Commento
Valutazione

Autorizzo al trattamento dei dati personali secondo il Disposto di Legge 196/2003 per essere contattato e ricevere le informazioni da me richieste con la compilazione di questo modulo. Tutela della privacy
Nome e Cognome
Email
Telefono
Paese
Messaggio

Autorizzo al trattamento dei dati personali secondo il Disposto di Legge 196/2003 per essere contattato e ricevere le informazioni da me richieste con la compilazione di questo modulo. Tutela della privacy

CAPTCHA Image
[ Cambia codice ]

Per poter inviare il messaggio inserisci qui il codice di sicurezza
Editore

Editore del Goloso & Curioso è la ditta Colombo 3000, un gruppo aziendale che si occupa da oltre 10 anni della...Leggi tutto»

Iscriviti alla Newsletter