Goloso e Curioso
 TORNA GIOIELLI IN FERMENTO CON L’EDIZIONE 2015

TORNA GIOIELLI IN FERMENTO CON L’EDIZIONE 2015


Dopo il grande successo dell’edizione 2014, torna anche per il 2015 Gioielli in Fermento, il concorso internazionale per la creazione di un’opera d’arte unica ed originale ispirata dal e al mondo del vino. La competizione, le cui iscrizioni sono aperte fino al 28 febbraio, è riservata a designer, artisti, orafi, emergenti e professionisti, che dovranno confrontarsi e sfidarsi creando un’opera-gioiello inedita che rappresenti e racchiuda il messaggio metaforico di nutrimento psicologico portato dal vino, considerata risorsa alimentare e culturale. Al vincitore del concorso andrà il Premio Torre Fornello, premio voluto da Enrico Sgorbati, proprietario dell’azienda vitivinicola di Ziano Piacentino (sulle splendide colline della Val Tidone, in Emilia Romagna) che qui fa incontrare le sue grandi passioni. Da sempre attento alle tendenze artistiche che apprezza in tutte le sue forme, da circa un decennio offre la possibilità agli artisti di collaborare, sperimentare e confrontarsi nella sua splendida tenuta dove realizza eventi d’arte contemporanea a testimonianza del sempre maggior legame tra buon bere, cultura e bellezza: produrre vino è come creare un’opera d’arte. È proprio in questo contesto “d’ispirazione” che si inserisce il progetto Gioielli in Fermento e gli eventi ad esso collegati. Il concorso quest’anno si rinnova con una sezione speciale dedicata agli studenti (allievi frequentanti – o diplomati nel 2014 – un corso di studi superiori o master ad indirizzo artistico, design del gioiello, tecniche orafe, o equivalente). Per i vincitori delle varie categorie, anche quest’anno, ci saranno in palio partecipazioni ad AGC associazione gioiello contemporaneo e al network internazionale Klimt02, e la possibilità di presentare la propria collezione a Joya Contemporary Art Fair 2015, una delle più importanti rassegne internazionali dedicate al gioiello di ricerca. Infine alcune opere verranno scelte per partecipare a un ulteriore progetto di dialogo tra arte e design organizzato da Sblu-spazioalbello “non di solo pane”. Ogni anno il progetto presenta le infinite espressioni degli autori partecipanti che, con la realizzazione di opere-gioiello uniche, si pongono in relazione al tema del vino di cui cogliere sintonie, colori ed emozioni creando un racconto intimo e profondo. Nell’edizione 2014 ad aggiudicarsi il prestigioso Premio Torre Fornello, sono state Liana Pattihis con l’opera, “Flow-Fileri”, collana in argento e smalti, e Olivia Monti Arduini con “Cesta”, una collana composta da fine maglia in porcellana. Le due artiste, attraverso l’utilizzo di diversi elementi compositivi che le identificano, sono riuscite ad interpretare al meglio il tema del concorso incentrato sui colori e le intensità di un gioiello contemporaneo che esprimesse il profondo legame con la cultura mediterranea del vino. http://gioiellinfermento.com/gioielli-in-fermento-2015/


Claudio Zeni

Tutti gli articoli >

ZeniClaudio
torna gioielli in fermento con l’edizione 2015

ZeniClaudio

ZeniClaudio

Claudio Zeni, laureato in Letterature e Lingue straniere è nel mondo del giornalismo dall’età di 18 anni. Appassionato di sport, enogastronomia e turismo collabora con media locali, nazionali ed internazionali di settore. Tra i principali riconoscimenti giornalistici assegnatigli si ricorda il premio nazionale Gennaro Paone consegnatogli a Roma dal direttore generale dell’Enit, il I.o premio giornalistico nazionale ‘Strada del Vino del Recioto e di Gambellara’,  il I.o premio ‘Primavera del prosecco’, 'Amici della Chianina', 'Premio Tarlati', 'Scandiano', 'Sant'Angelo in Vado, 'Apicio', 'La bisaccia del tartufaio', 'Burson'. Per quattro anni ha seguito l’Hong Kong Food Festival e per due ha coordinato la manifestazione nazionale Top of Golf finalizzata alla proclamazione del miglior ristorante della ‘Wine Tour Cup’ dell'Associazione 'Città del Vino'. Coordinatore della giuria e dei cuochi del concorso culinario ‘Tartufo d’oro’ di Gubbio’. Unitamente al Presidente dei Cuochi di Arezzo organizza il concorso  'Penne bruciate', giornalisti ai fornelli dove a vincere è il 'piatto peggiore'. Autore con Leone Cungi del libro ‘Sport e società a Monte San Savino (Un secolo di storia sportiva e tradizioni sul borgo toscano). 

Inserisci il tuo commento

Titolo
Commento rilasciato da
Email
Commento
Valutazione

Autorizzo al trattamento dei dati personali secondo il Disposto di Legge 196/2003 per essere contattato e ricevere le informazioni da me richieste con la compilazione di questo modulo. Tutela della privacy
Nome e Cognome
Email
Telefono
Paese
Messaggio

Autorizzo al trattamento dei dati personali secondo il Disposto di Legge 196/2003 per essere contattato e ricevere le informazioni da me richieste con la compilazione di questo modulo. Tutela della privacy

CAPTCHA Image
[ Cambia codice ]

Per poter inviare il messaggio inserisci qui il codice di sicurezza
Editore

Editore del Goloso & Curioso è la ditta Colombo 3000, un gruppo aziendale che si occupa da oltre 10 anni della...Leggi tutto»

Iscriviti alla Newsletter